Annunci

I 10 migliori segreti della nonna per non dover stirare mai più!

 

PicsArt_11-26-07.56.51

Chi detesta stirare i panni alzi la mano! Come immaginavo non siete certo in quattro gatti, ma sono millenni ormai che noi donne siamo a conoscenza del fatto che lo stiro sia antipatico. Le nostre nonne, però, ne sanno una più del diavolo, del resto chi non vorrebbe semplificarsi la vita il più possibile? Ecco allora per voi i 10 consigli migliori per non dover mai più prendere in mano un ferro da stiro ( o quasi).

Caricare la lavatrice con sapienza.

Tra le cose principali da dover imparare assolutamente c’è quella di dover caricare adeguatamente la lavatrice “Seh, ha scoperto l’acqua calda” direte, ed invece non è poi cos’ raro commettere questo errore.  Se si tenta di ficcare 11 kg, a mo’ di Tetris , in una lavatrice di capienza 8 kg è logico che i vostri panni assumeranno un aspetto simile  a quello della carta crespa! Cercate quindi di rispettare carichi e gradazioni di modo che i panni escano perfettamente puliti e non troppo spiegazzati.

Velocità della centrifuga.

La centrifuga, come ben sapete, serve per eliminare l’acqua in eccesso dai nostri panni, troppi giri tendono a creare fastidiose pieghe difficili da eliminare. Cercate, dunque, di non superare i 400 giri.

Il carico dell’asciugatrice.

Si, non tutti hanno la fortuna di possederne una, però per chi ce l’ha è bene che impari ad usarla nei reali modi dovuti. Bisogna evitare di riempire troppo questo elettrodomestico ; optate per tre quarti di carico e tirate fuori i panni non appena sarà terminato il ciclo di asciugatura. Gli indumenti come pigiami, felpe, lana, cotone ecc.. risulteranno subito morbidi, stirati e pronti da piegare.

Stesura panni.

Si sa che la stesura dei panni è un passaggio fondamentale per evitare di dover stirare gli stessi. Ricordatevi sempre di sbattere leggermente i singoli capi di modo da “cancellare” eventuali grinzette formatesi in lavatrice e stendeteli il meglio possibile.

La molletta fa la differenza.

Il miglior consiglio in assoluto è quello di scegliere mollette di buona (se non ottima) qualità , né troppo dure né troppo morbide, per evitare di lasciare segni antiestetici.

Se le vostre mollette si trattano delle classiche in legno o, comunque, di vecchio stampo cercate di posizionarle in punti strategici, ovvero i più nascosti.

Umidità panni.

Sarebbe preferibile lasciare i panni leggermente umidi anziché ritirarli completamente asciutti ( e tendenzialmente secchi) dallo stendibiancheria. Panni più umidi, infatti, restano più stirati lisciandoli semplicemente con le mani. Le camicie, pertanto, potranno essere poste direttamente sulle stampelle.

Bando a ceste o bacinelle.

Altolà a questo viziaccio!! Non c’è errore più grave dell’accatastare panni per giorni o settimane all’interno delle “apposite” ceste, rischiando così di stropicciarli antipaticamente.

Se non si dovesse avere immediatamente il tempo necessario per la piegatura è preferibile distenderli sul letto anziché ammassarli in un angolino!

Il metodo giusto per ripiegare i panni.

Un modo semplicissimo e certamente efficace per evitare future stirature è quello di effettuare una piegatura da Oscar. Mentre si piega l’indumento va sapientemente lisciato con le mani in tutta la sua lunghezza per appiattirlo ben bene.

Cercare di disporli “testa a piè”.

Che significa? Suvvia, so che lo sapete poiché è facilissimo! Noi donne si sa che siamo sempre impegnatissime e tendiamo più che volentieri a trascurare i panni ( a volte lo stendino ci fa violenza psicologica guardandoci male implorandoci di liberarlo dal peso secolare dei panni). Dopo averli ben piegati cercate di impilarli mettendo il colletto della seconda maglia piegata sull’orlo della prima e così via…insomma, impilateli sbagliati, a rotazione. Così facendo non si creerà una Torre di Pisa pericolante ma, anzi, resteranno perfettamente in equilibrio.

Riordinarli il prima possibile.

Gli indumenti andranno riposti il prima possibile negli appositi contenitori. Mi raccomando, non riempiteli troppo affinché il vostro meticoloso lavoro non venga annullato!!

PicsArt_11-26-07.58.20

Eccovi svelati i migliori segreti delle nostre nonnine per gettare per sempre quel diabolico arnese ( dai, non esageriamo). Spero possano esservi davvero utili e che possano risultare realmente efficaci ( io personalmente l’ho fatto e mi ha salvata in extremis!) . Alla prossima, con tanti trucchetti succulenti direttamente in arrivo dai secoli scorsi!

Ciao!

 

 

 

Annunci
The all news
Articolo creato 26

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: